Più Traffico?
Contattami
Adwords Articoli Seo Ottimizzazione

3 Modi per Essere in Prima Pagina su Google

seo

 

 

Ci sono 3 posti diversi per cui si puo avere il proprio sito in prima pagina.

Risultati Organici

Il primo è quello dove molti si concentrano e sono gli annunci di Google chiamati “organici”.

Questi sono i principali risultati che compaiono sul centro della pagina con uno sfondo bianco e questi risultati sono chiamati organici, perché non si pagano.
I siti sono posizionati lì attraverso una serie di fattori.

Google Adwords

Invece, accanto a questi sulla prima pagina di Google c’è la pubblicità.
Con il programma di Google Adwords i proprietari di siti web possono pagare e mostrare un annuncio con il proprio sito sul lato destro della pagina, oppure in alto nella parte gialla.
Questo potrebbe sembrare una bella scorciatoia per arrivare in prima pagina, anche se la maggioranza dei navigatori del web evitano la pubblicità e anche se questi annunci vengono visualizzati a destra nella parte superiore della pagina, in totale gli annunci Adwords ottengono circa il 20% dei clic sulla pagina.

Il terzo modo di essere in prima pagina è attraverso Google+ Local.

Google+ Local

Google+ Local, prima si chiamava Google places, è relativamente nuovo, ma stiamo iniziando a vedere Google utilizzare e integrare i dati posti con i normali risultati organici visto che sta diventando sempre più popolare tra le imprese che hanno una presenza locale.
Se si ha un sito web per un business locale, è necessario essere su Google + Local e ottimizzarlo per avere una buona visibilita’.

Leggi
Bergamo Bologna Brescia Firenze Milano Napoli Parma Seo Ottimizzazione Torino

Che Cosa Significa per un’Impresa Essere Prima su Google

SEO Adwords per aziende

 

Non ho bisogno di dire quanto sia importante Google per coloro che sono alla ricerca di informazioni o per chi cerca di acquistare qualcosa online.

Per la maggior parte delle persone, Google è uno dei siti più visitati anche se potrebbe essere stato superato da Facebook come sito più visitato al mondo,che ha comunque un impatto diverso.

Quando i vostri clienti cercano un prodotto o servizio, usano Google la maggior parte del tempo e in Italia, Google è il motore principale per il 90% della popolazione e quello che posso anche dirvi dopo varie analisi fatte a numerosi siti web, è che la stragrande, maggioranza di tutto il traffico ad un sito web viene da Google piuttosto che da uno qualsiasi degli altri motori di ricerca.

Per molte aziende, essere sulla prima pagina di Google è sufficiente per sostenere praticamente tutto il loro business senza altra forma di marketing.

Sia ha un effetto equivalente ha un grande annuncio su Pagine Gialle 20 anni fa, con potenziali clienti là fuori in cerca di quel prodotto o servizio e il solo fatto di essere trovati su Google è sufficiente per alimentare un business di alto livello con un flusso costante di clienti.

Anche se questa potrebbe sembrare una posizione ideale, e sicuramente per molte aziende in questa posizione sono estremamente felice di essere lì, ma bassandosi solo su questo potrebbe essere pericoloso.

Essere in balia del rank di Google può essere costoso se la posizione del sito scende improvvisamente – e può, farlo facilmente se non stai attento.

Ci sono innumerevoli storie di siti web che si affidavano a tecniche ingannevoli, o proibiti strategie “black hat” per essere in prima posizione per poi scomparire completamente, dopo l’ultimo aggiornamento di Google.

Naturalmente, è possibile isolare i propri siti contro questo pericolo mediante la realizzazione di un buon SEO.

Ma è innegabile che la prima pagina di Google è ambita da molti, e la prima posizione è giustamente molto preziosa.

Infatti, giusto per citare alcuni numeri, il primo risultato ‘organico’ della prima pagina di Google ottiene tra il 36% e il 56% di tutti i clic sulla pagina.

Si tratta di una cifra straordinariamente alta, e il conseguente impatto sul proprio business è evidente, soprattutto se non si è su Google!

Immaginate subito un 36% -56% dei visitatori della vostra concorrenza! E ‘davvero c’è da meravigliarsi che essendo il primo risultato è così apprezzato.

Dopo aver sottolineato l’importanza della prima posizione, voglio anche ricordare che apparire in un punto qualsiasi della prima pagina è meglio che perdersi nelle profondità oscure delle pagine seguenti con la sola eccezione evidenziata dopo un recente studio, che l’essere al primo posto, a pagina 2 si ottengono effettivamente più click del sito posizionato al 10 ° posto a pagina 1.

Il risultato è che molti danno, semplicemente, per scontato che il risultato di Google è, in genere, ‘il migliore’ e ripongono la loro fiducia in Google per avere il miglior risultato dalla loro ricerca.

Si può essere nelle prime posizioni in Google ma avere un servizio scadente per i clienti, prezzi elevati, ma Google non ha modo di verificare questo.

Tutto quello che Google vuole è dare risultati più pertinenti possibili ai propri ricercatori.

La cosa buona di Google è che, in una certa misura, offre condizioni di parità, visto che nel complesso, i piccoli negozi possono competere con le grandi catene, le piccole palestre si danno battaglia con grandi palestre.

Sono tutti sulla stessa pagina dei risultati di Google ma questo ovviamente presuppone che sia la grande azienda che la piccola impresa si concentrino sul SEO.

Spesso, le piccole imprese sono troppo impegnate a investire il tempo in altri modi senza notare a volte la parità di condizioni in atto.

Ma c’è il potenziale per competere tutti nella stessa arena.

Leggi
Adsense

SEO per Adsense

Se si utilizza Google AdSense sul proprio sito web si sente spesso la necessità di generare in qualche modo sempre più traffico, che a sua volta si tradurrebbe in più click e un guadagno più elevato .

Ma come si puo’ fare questo ? Beh , il modo principale di arrivare ai visitatori e’ di far trovare il vostro sito web è quello di utilizzare alcune tecniche per avere dai motori di ricerca sempre più utenti verso propria pagina web, avere pagine nell’alta classifica dei risultati di ricerca per i propri argomenti di interesse .

Questa è una tecnica, conosciuta come l’ottimizzazione dei motori di ricerca o semplicemente SEO. Così qui ci sono un po ‘di consigli che possono tornare utile per l’ottimizzazione.

La prima cosa che dovete fare attenzione è il codice sorgente attuale e il layout della pagina . Questo deve essere tenuto il più semplice possibile . Il problema nasce quando AdSense e i motori di ricerca si cominciano ad avere difficoltà nel estrarre le parole chiave più pertinenti sul tuo sito a causa di un layout troppo complesso .

In secondo luogo, cercare di avere un solo uno specifico argomento per pagina. In questo modo è molto più facile essere indicizzati correttamente e per gli annunci AdSense per essere coerenti con il contenuto del sito stesso.

Inoltre, cercare di non includere troppi link nella pagina. Questo significa anche che si dovrebbe cercare di usare troppi annunci AdSense in una pagina.

Se ci sono alcune parole chiavi che si desiderano, assicurarsi che la parola che si vuole sia presente nel titolo , nei primi paragrafi , così come nel nome del file.

E naturalmente, è molto importante per avere contenuti originali e interessanti.

Come si fa a fare questo ?

Beh, il modo più semplice per farlo è quello di trovare qualcosa di cui si e’ veramente appassionati.

Se il contenuto che si usa nel vostro sito è di dominio pubblico (è altamente sconsigliato) fare in modo che almeno abbia un titolo originale, e aggiungere una apertura e un paragrafo di chiusura proprio.

Questo richiede un po’ di tempo, ma se, dopo l’attesa, ancora non riesce a trovare la tua pagina nella parte superiore , si dovrebbe provare a riscrivere il titolo. Non ci vuole molto, spesso solo cambiando qualche parola vi darà i giusti risultati .

E naturalmente, c’è l’uso di strumenti per le keyword che possono aiutare a trovare alcune buone parole chiave da includere nella tua pagina che guiderà i visitatori al tuo sito.

Queste sono alcune tecniche di base per l’ottimizzazione dei motori di ricerca. Si possono trovare un sacco di strumenti per fare questo e, naturalmente, Google è un luogo ideale per la ricerca.

Alla fine, ci si accorge che la SEO è un argomento complesso, e interi libri sono stati scritti sul tema. Si potrebbe scoprire che molto tempo è necessario per una buona ottimizzazione e quindi far ottenere sempre più visitatori che cliccano su quei preziosi banner AdSense.

Leggi
1 2 3 4